2003 , 15 September

         Una curiosità: Le tavole di mortalità della popolazione

         italiana pubblicate nel 2002 dall'ISTAT(Istituto Nazionale

         di Statistica-Roma).

 Finalmente una buona notizia! Secondo l'Istat la morte non è un evento

 definitivo che annulla la nostra presenza fisica tra gli esseri viventi della

 Terra, ma si presentano discrete opportunità di vivere, sia pure per un

 breve periodo di tempo, anche dopo il decesso.

 Infatti, se prendiamo un gruppo di nascite (supponiamo 100000),

 risulta dalle tavole considerate che a 112 anni circa d'età i sopravviventi

 sono zero, ossia quella collettività iniziale è del tutto estinta.

 Per l'Istat,  però,  tutti questi morti hanno ancora la possibilità di vivere

 per circa sei-sette mesi negli anni successivi al decesso..

 Questo può essere comodo in quanto, .......in caso di morte improvvisa,

 uno può completare il saluto dei congiunti, e mettere in regola le pratiche

 rimaste in sospeso.  

      PDF italian         PDF english                        

 


  Home | Archives | Bibliography | Educational | Glossary | Methods and models | News | Population Data | Relevant Sites | Software